PARCHI NAZIONALI, IL VERO TESORO DEGLI STATI UNITI

Gli Stati Uniti sono pieni di 59 parchi nazionali, ognuno più spettacolare del precedente, distribuiti su 27 stati. I superlativi sono collegati per descrivere i tesori nascosti di questi parchi e riserve naturali. Le buone notizie? Puoi scoprirne molti durante il tuo viaggio negli Stati Uniti con un semplice ESTA, sia che tu abbia intenzione di andare sulla costa orientale degli Stati Uniti, in Florida, negli Stati Uniti occidentali o addirittura alle Hawaii. o in Alaska. È in questi grandi spazi naturali che si trova il sogno americano e la tua autorizzazione di viaggio è il tuo pass.

PARCHI NAZIONALI, GLI ESSENZIALI

CALIFORNIA

La California ha il maggior numero di parchi nazionali: 9 in totale, incluso il Parco nazionale Yosemite. Gli amanti della natura e del trekking possono solo ammirare questo bellissimo parco nel cuore della Sierra Nevada. Imponenti scogliere di granito come El Capitan o Half Dome, maestose cascate tra cui le Yosemite Falls che sono tra le più alte del mondo (739 metri), i giganteschi alberi di sequoia del Mariposa Grove, ecc.

Se sei affascinato dagli alberi di sequoia giganti, devi andare al Parco Nazionale di Sequoia: alberi di sequoia di 85 metri ti aspettano … così come alcuni orsi neri! Da non perdere il General Sherman Tree, il punto di partenza di un magnifico sentiero escursionistico: il Congress Trail. Si noti che il Redwood National Park non deve essere superato poiché le sequoie delle foglie di tasso sono tra gli alberi più grandi del pianeta: Hyperion misura 115,5 metri.

In uno stile completamente diverso, poiché è composto da due deserti (deserto del Colorado e deserto del Mojave), il Joshua Tree National Park è un luogo di scoperta spirituale e artistica. Né dovremmo dimenticare la Death Valley, come la zona del deserto e il luogo più caldo degli Stati Uniti.

ALASKA

Non meno di 8 parchi nazionali per l’Alaska che, ovviamente, non è una sorpresa; L’Alaska rappresenta la natura allo stato grezzo.

Gates of the Arctic National Park and Reserve è all’altezza del suo nome poiché si trova oltre il circolo polare artico, rendendolo il parco naturale più a nord degli Stati Uniti. È anche il secondo parco più grande con una superficie di 3.428.701 ettari, 6 fiumi, una catena montuosa e soprattutto una fauna eccezionale: orsi bruni, orsi neri, grizzly, orsi polari, lupi, lince, coyote, volpi, caribù, eccetera

Se hai il desiderio di fiordi, vai al Glacier Bay National Park, il 20% dei quali rappresenta una riserva marina che ospita specie protette come la megattera. La fauna marina è molto ricca lì: leoni marini, balene, orche, leoni marini, ecc.

UTAH

I Mighty 5 sono l’orgoglio dello Utah: Arches National Park, Bryce Canyon, Canyonlands, Capital Reef e Sion.

Come suggerisce il nome, Arches National Park è pieno di archi naturali completamente surreali e bilanciamento di rocce rosse che ti faranno meravigliare delle leggi di gravità. Al tramonto, i suoi colori offrono uno spettacolo fantastico.

Il Bryce Canyon, eletto dal National Park Service il parco nazionale più bello degli Stati Uniti, offre un paesaggio unico con le sue centinaia di camini delle fate, chiamati anche hoodoos, e le sue rocce multicolori.

Non lontano dal Bryce Canyon si trova lo Zion National Park che combina scogliere di arenaria, canyon e formazioni rocciose nei colori rosso e arancione. È una destinazione imperdibile per escursionisti e trail runner.

DA NON PERDERE

Parco nazionale del Grand Canyon, Arizona: la sua vastità ti lascerà senza parole. E se vuoi combinarlo con un altro classico degli Stati Uniti, sappi che la famosa route 66 attraversa il sud del parco.

Un altro parco che non presentiamo più: il Parco Nazionale di Yellowstone che copre tre stati (Wyoming, Idaho e Montana). È il primo parco nazionale al mondo e uno dei più visitati. La caldera di Yellowstone, o “supervulcano di Yellowstone”, è conosciuta nel mondo per i suoi fenomeni geotermici con due terzi dei geyser sul pianeta e numerose sorgenti termali. È anche uno degli ecosistemi più conservati. La sua fauna e flora sono ovviamente molto ricche.

È impossibile menzionare un vulcano senza onorare le Hawaii e il suo Parco Nazionale dei Vulcani. È un’esperienza unica che attende il viaggiatore giorno e notte con il bagliore di lava, petroglifi, flussi nell’oceano, ecc.

Menzioni speciali anche per le Everglades, la Big Bend e la Mesa Verde.

PARCHI PROTETTI, INFORMAZIONI PRATICHE

Per sfruttare al massimo i parchi nazionali americani, è necessaria una piccola preparazione. Controlla quando sono i periodi migliori per visitare i parchi protetti ma anche gli orari di apertura e le eventuali chiusure annuali o eccezionali.

Ricordati di prenotare in anticipo se prevedi di accamparti o dormire in un lodge. I parchi protetti sono molto popolari e, a seconda della stagione, potresti riscontrare problemi di disponibilità.

Se hai intenzione di visitare diversi parchi nazionali americani, opta per il pass annuale “America the Beautiful”. Tutti i parchi protetti hanno una tariffa d’ingresso che deve essere pagata tanto quanto il risparmio: $ 80 per veicolo (i parchi sono di difficile accesso con i mezzi pubblici), valido in tutti gli stati per un periodo di un anno . Puoi acquistarlo online o nel primo parco che visiti. Si noti che questo pass è riservato ai parchi nazionali. Non ti darà accesso ai Parchi statali o ai parchi gestiti dagli indigeni e in particolare dai Navajos.

Passare sempre attraverso il Centro visitatori per ottenere una mappa ma anche le ultime informazioni sulle condizioni dei sentieri, il tempo, le attività offerte dai rangers, ecc.

Ti ricordiamo che tutte queste meraviglie sono a portata di mano con l’ autorizzazione di viaggio ESTA e il passaporto giusto. Richiedi l’ESTA compilando il modulo online disponibile sul sito ufficiale del governo degli Stati Uniti o chiama il nostro partner.