MISURE DI SICUREZZA ADOTTATE DALL’IMMIGRAZIONE AMERICANA

Un forte senso di insicurezza ha regnato negli Stati Uniti dagli attacchi terroristici dell’11 settembre 2001. L’immigrazione è al centro di tutti i dibattiti politici e la posizione del governo varia da un’amministrazione all’altra. Trump, l’attuale presidente degli Stati Uniti, è a favore dell’immigrazione strettamente controllata. Quali nuove misure di sicurezza sono prese dalla sicurezza interna degli Stati Uniti? L’ ESTA è stata creata per rafforzare le misure di protezione?

MISURE DI PROTEZIONE ADOTTATE PER SOSTENERE L’IMMIGRAZIONE GIURIDICA

Chiunque sia il governo, non vi è mai stata alcuna domanda che gli Stati Uniti chiudessero completamente i suoi confini. I viaggiatori e gli immigrati sono i benvenuti, a determinate condizioni. Per controllare i flussi di immigrazione, le autorità fanno affidamento su diverse misure di protezione che sono: passaporto sicuro, ESTA e visto.

IL PASSAPORTO SICURO

Un passaporto sicuro è la misura di protezione più semplice da seguire. Con un passaporto sicuro, il governo americano comprende il passaporto elettronico o il passaporto biometrico. In Francia, il passaporto elettronico è stato messo in circolazione nel maggio 2006 prima di essere sostituito dal passaporto biometrico nel giugno 2009. Pertanto, tutti gli attuali passaporti francesi soddisfano i requisiti americani.

Il viaggiatore che desidera recarsi sul suolo americano deve essere in possesso di un passaporto valido. Quando stai per ottenere i documenti di viaggio, controlla in anticipo la data di scadenza del passaporto.

ESTA

Per transiti e soggiorni inferiori a 90 giorni, gli Stati Uniti hanno implementato l’autorizzazione di viaggio elettronica ESTA. Questo documento di viaggio, valido per 2 anni, fa parte del Visa Waiver Program (VWP) che consente ai cittadini dei 38 paesi partecipanti di viaggiare negli Stati Uniti senza visto.

Prima dell’istituzione dell’ESTA, non era richiesta alcuna autorizzazione di viaggio. Naturalmente, le autorità americane non hanno potuto continuare in questo modo e hanno deciso di attuare l’ESTA per contribuire a garantire la sicurezza nazionale degli Stati Uniti incoraggiando al contempo il turismo.

Poiché l’autorizzazione ESTA è una misura di protezione, l’ottenimento è ovviamente subordinato alla condizione:

  • avere un passaporto valido;
  • essere cittadino di uno dei paesi membri del VWP e non avere doppia nazionalità, iraniana, irachena, siriana o sudanese;
  • accetta di rimanere negli Stati Uniti per massimo 90 giorni;
  • viaggiare negli Stati Uniti solo per turismo o affari;
  • non rispondere di sì a nessuna delle domande sul modulo ESTA.

La richiesta ESTA, per entrare nel territorio americano, non richiede di contattare l’ambasciata americana. È fatto su Internet solo compilando un modulo online. L’applicazione online è disponibile sul sito ufficiale del governo degli Stati Uniti. Un modulo semplificato è disponibile anche su siti privati, come quello del nostro partner.

Ancora una volta, controlla la data di validità del documento di identità prima di richiedere l’ESTA, poiché i due documenti sono collegati elettronicamente. L’ESTA è stata istituita per lo screening dei viaggiatori prima che si imbarcassero negli Stati Uniti. Se i documenti non corrispondono, la dogana rifiuta l’accesso al paese di destinazione.

ESTA è obbligatoria per gli arrivi via aerea o via mare. Viaggiare negli Stati Uniti via terra non richiede ESTA, ma richiede anche che le auto attraversino la dogana. Le formalità di ingresso per l’attraversamento del confine terrestre degli Stati Uniti richiedono che il viaggiatore compili in anticipo il modulo l-94 W e paghi una tassa di 6 USD in loco.

IL VISTO AMERICANO

A differenza dell’ESTA, che copre soggiorni turistici e viaggi d’affari, la richiesta di un visto di soggiorno temporaneo si basa sul tipo di soggiorno negli Stati Uniti previsto: visto turistico, visto per studenti, visto di lavoro, ecc.

Per l’espatrio, una carta residente può essere richiesta anche se il candidato ha uno sponsor americano. La carta di residenza permanente è meglio conosciuta come carta verde o carta verde. Si ottiene anche in diversi modi a seconda del tipo di richiesta: la carta verde per matrimonio, per lavoro o anche per la lotteria della carta verde.

La domanda di visto viene presentata all’ambasciata o al consolato degli Stati Uniti.

La pressione del governo degli Stati Uniti è molto forte per quanto riguarda i visti e la lotteria della carta verde è un po ‘la rovina di D. Trump. Quest’ultimo desidera favorire l’immigrazione qualificata e si affida a numerose misure di sicurezza per garantire la difesa del territorio americano.

Una richiesta di visto richiede che il passaporto del viaggiatore sia valido per altri 6 mesi dopo la data del soggiorno.

RAFFORZARE LE MISURE DI SICUREZZA PER COMBATTERE L’IMMIGRAZIONE ILLEGALE

L’immigrazione illegale è la spina dorsale dell’amministrazione Trump. La menzione di un muro al confine messicano come misura di sicurezza rafforzata contro l’immigrazione clandestina continua a fare notizia.

L’istituzione di campi di detenzione ai confini americani, sotto copertura di misure di sicurezza, ha anche scosso l’opinione pubblica americana e internazionale.

Tra le misure di sicurezza adottate dalle autorità americane, contiamo anche sull’uso di un braccialetto elettronico, sugli sfratti e sull’uso frequente dei servizi dell’ICE (immigrazione e controllo doganale), della polizia doganale e di controllo delle frontiere.

Tieni presente che anche se sei in possesso di un ESTA o di un visto, ciò non garantisce il tuo ingresso negli Stati Uniti. Solo i funzionari di frontiera saranno autorizzati ad approvare il tuo passaggio attraverso la dogana degli Stati Uniti. Si raccomanda a una persona che desidera recarsi negli Stati Uniti di avere un biglietto aereo di ritorno per dimostrare ai funzionari doganali che il motivo della loro residenza non è immigrare illegalmente.