LA CARTA VERDE ATTRAVERSO IL LAVORO

Qualsiasi soggiorno negli Stati Uniti è soggetto a un’autorizzazione: autorizzazione di viaggio ESTA per transiti e soggiorni brevi di meno di 90 giorni, visti non immigrati a seconda della natura del soggiorno (facendo uno stage negli Stati Uniti, studiando in un’università americana, ecc.) e il visto per immigrati, chiamato anche Green Card o green card, per espatriare negli Stati Uniti. I metodi più utilizzati per ottenere la carta di residente permanente sono: la carta verde per matrimonio , per famiglia, per lotto ( lotteria per carta verde ) o per lavoro. Ci concentriamo qui sui diversi tipi e le carte verdi per lavoro e sulla procedura da seguire per ottenerlo.

LE 5 CATEGORIE DELLA CARTA VERDE AL LAVORO

Per lavorare negli Stati Uniti, è necessaria una carta verde funzionante. Di seguito, i dettagli delle 5 categorie di preferenze che compongono la carta verde e le rispettive quote.

EB-1, PRIMA CATEGORIA DI PREFERENZA

Questa categoria di Green Card attraverso il lavoro, 40.000 in numero, è riservata a tre categorie di professionisti:

  • Questa categoria di Green Card attraverso il lavoro, 40.000 in numero, è riservata a tre categorie di professionisti:
  • talenti straordinari nei settori dell’arte, della scienza, dell’educazione, degli affari e dello sport. Queste persone devono soddisfare almeno tre criteri di selezione o avere un riconoscimento riconosciuto a livello globale (premio Nobel, Pulitzer, Oscar, medaglia olimpica, ecc.);
  • professori e ricercatori altamente qualificati in grado di dimostrare il riconoscimento internazionale in un campo accademico specifico e con almeno 3 anni di esperienza in questo stesso campo. Dovranno inoltre presentare un’offerta di lavoro presso un’università o un istituto di ricerca americani;

direttori di società (dirigenti e dirigenti) che hanno lavorato per la società americana all’estero per almeno un anno durante i tre anni precedenti la domanda di visto e ora sono trasferiti alla stessa società, ma su suolo americano questa volta.

EB-2, SECONDA CATEGORIA DI PREFERENZA

  • Questa categoria di Green Card attraverso il lavoro, 40.000 in numero, è divisa in due categorie:
  • Titolari di un diploma di istruzione superiore, un Master minimo o una Licenza se integrato da 5 anni di esperienza professionale;

Queste due categorie sono soggette all’ottenimento di una LC (Certificazione del lavoro) rilasciata dal Dipartimento del Lavoro. Questo permesso di lavoro può essere ottenuto solo se il datore di lavoro può dimostrare alle autorità americane che nessun cittadino americano soddisfa i criteri di assunzione.

Per questa categoria di preferenza, è possibile ottenere, a determinate condizioni, una rinuncia di interesse nazionale, che è una deroga alla certificazione del lavoro. La condizione principale per ottenerlo è dimostrare che il lavoro serve l’interesse nazionale americano.

EB-3, TERZA CATEGORIA DI PREFERENZA

Questa categoria di Green Card attraverso il lavoro, 40.000 in numero, è riservata a tre categorie di professionisti:

  • il lavoratore specializzato con almeno due anni di esperienza professionale;
  • il lavoratore professionale in possesso di un diploma di maturità americano (o suo equivalente straniero);
  • lavoratore non qualificato per un lavoro che non è stagionale o temporaneo ma che richiede meno di due anni di formazione.

L’ottenimento di un certificato di lavoro è obbligatorio e non è prevista alcuna esenzione. Il tempo di attesa per un lavoratore non specializzato può essere di 8 anni o più.

EB-4, QUARTA CATEGORIA DI PREFERENZE

Questa categoria di Green Card attraverso il lavoro, 10.000 in numero, è riservata agli “immigrati speciali”, vale a dire operatori religiosi, impiegati di organizzazioni internazionali, membri delle forze armate, ecc.

EB-5, QUINTA CATEGORIA DI PREFERENZE

Questa categoria di Green Card attraverso il lavoro, pari a 10.000, è riservata agli investitori stranieri che investono tra $ 500.000 e un milione di dollari USA e creano almeno 10 posti di lavoro.

OTTENERE LA CARTA VERDE AL LAVORO

Ad eccezione di EB-1, la richiesta di una carta verde attraverso il lavoro deve essere motivata dalla società, il che implica che il richiedente ha svolto una ricerca di lavoro e trovato lavoro negli Stati Uniti in una società pronta a sponsorizzalo.

La procedura è diversa a seconda che il futuro dipendente sia negli Stati Uniti o all’estero, ma in entrambi i casi il livello di inglese deve essere buono e l’utilizzo di un avvocato specializzato può essere saggio.

LA PROCEDURA CONSOLARE

Per un futuro dipendente residente all’estero, il datore di lavoro deve inviare una richiesta all’USCIS (United States Citizenship and Immigration Services) per un lavoratore straniero (Petizione per lavoratore straniero – modulo I-140).

Allo stesso tempo, l’azienda deve ottenere un permesso di lavoro dimostrando che nessun cittadino americano può soddisfare i criteri di assunzione. La società si impegna inoltre a dimostrare di disporre delle risorse finanziarie per pagare lo stipendio del richiedente una carta verde.

Una volta che la domanda è stata approvata da USCIS, verrà trasferita al National Visa Center. Verranno richiesti documenti giustificativi e il file completo verrà presentato all’ambasciata americana durante un appuntamento con un funzionario consolare nel suo paese di origine o paese di residenza.

REGOLAZIONE DELLO STATO

Per un cittadino straniero già presente negli Stati Uniti, il dipendente deve compilare il modulo I-485 per richiedere un adeguamento dello status e il datore di lavoro il modulo I-140. Sia i moduli che i necessari documenti giustificativi devono essere inviati al governo degli Stati Uniti (USCIS) per l’esame della domanda. I documenti giustificativi da presentare sono: due foto di identità, una fotocopia del passaporto, il visto attualmente valido (in particolare da non applicare in caso di presenza illegale) e il timbro di arrivo negli Stati Uniti, un certificato di nascita, un casellario giudiziario americano pulito, modulo I-693 (visita medica) e qualsiasi altra prova relativa alla presenza negli Stati Uniti.

Si noti che le procedure sono leggermente diverse per ottenere la carta verde EB-4 ed EB-5 (visto per investitori).

Una volta che la carta verde è in tasca, il titolare può emigrare negli Stati Uniti, il che implica vivere lì allo stesso modo (con poche eccezioni) di un cittadino americano. Può quindi lavorare negli Stati Uniti poiché questa è stata la ragione della sua richiesta di visto per immigrati. Naturalmente, sarà quindi responsabilità del titolare della carta verde prendere tutte le misure in termini di apertura di un conto bancario, sottoscrizione dell’assicurazione sanitaria (la sicurezza sociale americana non ha nulla in comune con la sicurezza sociale Francese), ecc.

La carta verde è valida per 10 anni ed è rinnovabile. Sono richiesti cinque anni di residenza permanente e una corretta integrazione nella società americana per qualsiasi domanda di naturalizzazione.