PER QUALI MOTIVI È RIFIUTATO UN ESTA?

Tre risposte sono possibili a seguito di una richiesta ESTA : autorizzazione approvata, autorizzazione in sospeso e autorizzazione rifiutata. Ci concentriamo qui su quest’ultimo caso e riveliamo le ragioni del rifiuto dell’ESTA.

MOTIVI DEL RIFIUTO DI UNA DOMANDA ESTA

Le autorità americane non forniscono i motivi per il rifiuto di una richiesta ESTA. Contatta il Programma di richiesta di risarcimento di viaggio del Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti per richiedere una spiegazione.

Per esperienza, tuttavia, possiamo citare tre motivi per il rifiuto dell’ESTA: un errore nell’inserimento del modulo online , la risposta affermativa al questionario e l’inosservanza di una o più condizioni di ammissibilità.

È essenziale compilare ogni campo del modulo ESTA con la massima attenzione e verificare che ciascuno dei dati inseriti sia corretto prima di convalidare la richiesta. Il minimo errore può, in effetti, comportare un rifiuto. Le uniche informazioni che possono essere modificate una volta convalidata la richiesta ESTA sono l’indirizzo e-mail e l’indirizzo sul sito (negli Stati Uniti).

Oltre al modulo, il richiedente deve rispondere a una serie di domande chiuse (possibile risposta: sì o no). Se il richiedente risponde di sì a una delle domande, questa risposta positiva può comportare un rifiuto.

L’autorizzazione di viaggio ESTA è stata creata allo scopo principale di garantire la sicurezza nazionale negli Stati Uniti nell’ambito del programma di esenzione dal visto; Questo programma consente ai cittadini di 38 paesi, tra cui la Francia, di viaggiare negli Stati Uniti senza visto. A causa del suo ruolo di filtro, l’autorizzazione ESTA è soggetta a diversi criteri di ammissibilità.

Chiunque desideri recarsi negli Stati Uniti o transitare sul suolo americano deve:

  • essere cittadino di uno dei paesi partecipanti al programma di esenzione dal visto e non avere nazionalità irachena, siriana o sudanese (doppia nazionalità);
  • avere un passaporto elettronico o un passaporto biometrico (passaporto valido per l’intero soggiorno);
  • essere in grado di provare un biglietto di ritorno o di proseguimento rispettando la durata del soggiorno;
  • rispettare le condizioni imposte dalla natura del soggiorno negli Stati Uniti, vale a dire un soggiorno turistico o un breve viaggio d’affari (massimo 90 giorni);
  • essere in grado di rispondere no alle domande che completano il modulo ESTA (assenza di problemi mentali, malattie contagiose, viaggio in Iraq, Iran, Siria, Yemen, Libia, Somalia e Sudan dal 1 ° marzo 2011, rispetto della legge, ecc.) .

Naturalmente è necessario un ESTA valido per viaggiare negli Stati Uniti, quindi il vantaggio di garantire che la data di scadenza di quest’ultimo non venga superata (due anni dalla data di rilascio) e che le sue informazioni siano sempre corretto.

APPELLO IN CASO DI RIFIUTO DELL’ESTA

Se il motivo ESTA per il rifiuto è un errore di battitura o un errore nel modulo, ciò è relativamente irrilevante. Poiché l’opzione per riconsiderare la richiesta non è disponibile, è necessario effettuare una nuova richiesta. Naturalmente, chi afferma che una nuova richiesta afferma che devono pagare di nuovo il prezzo ESTA . Da osservare anche un periodo di attesa di 10 giorni tra le due richieste.

Fare una nuova richiesta online implica seguire la stessa procedura: compilare il modulo ESTA disponibile sul sito Web ufficiale del governo degli Stati Uniti o su un sito privato come il nostro partner per ottenere assistenza ed evitare un nuovo rifiuto.

Se il motivo del rifiuto ESTA è la non conformità a una condizione di ammissibilità o la risposta affermativa a una delle domande chiuse, l’unica alternativa è contattare l’Ambasciata degli Stati Uniti per richiedere un visto corrispondente per il motivo del soggiorno negli Stati Uniti.

Si consiglia vivamente di non prendere una scorciatoia e mentire sul modulo online. Nel migliore dei casi; l’ufficiale dell’immigrazione ti proibisce di entrare nel territorio americano e sei costretto a tornare in Francia, nel peggiore dei casi sei perseguito. Nel rinunciare in anticipo al modulo, il viaggiatore si impegna a trasmettere informazioni veritiere ed esatte. Una richiesta irregolare può essere soggetta a sanzioni amministrative e penali.